Il terremoto in tasca

Giappone - 9 Aprile 2011

Dopo il terremoto verificatosi l'11 Marzo è stato messo a disposizione un servizio che permette ad ogni cellulare di ricevere in messaggi da parte del Centro Meteorologico giapponese con aggiornamenti riguardanti le varie scosse sismiche. La funzione più importante dell'applicazione, però, è quella di avvisare con un messaggio qualora fosse imminente il verificarsi di una scossa, con un anticipo anche di diversi minuti. L'unico problema è che i clienti che usufruiscono di questo servizio molte volte si sentono a disagio, oltre al messaggio in se, lo stesso suono dell'avviso incute decisamente paura, soprattutto a chi ha vissuto in prima persona gli avvenimenti catastrofici del mese scorso.

L'applicazione Yurekuru kooru in azione

Per ovviare a questo problema è stata sviluppata un'App per iPhone, scaricabile su iTunes, dal nome Yurekuru kooru (Avviso di terremoto) che integra al servizio offerto dal centro meteorologico un rassicurante suono di campanelli, molto più apprezzato dalla clientela del precedente rumore. Proprio per questo recentemente i download dell'applicazione hanno superato il milione, un'altra prova della condizione di ansia che stanno vivendo molti giapponesi, nonostante il tempo trascorso.

Per coloro che non possiedono un iPhone è stato creato Namazu Sokuhou β (Rapporto del pesce gatto β), funzione simile alle precedenti che però consente all'utente di selezionare il proprio suono d'avviso; bisogna comunque ricordarsi di utilizzare un rumore non troppo tranquillo e silenzioso: il messaggio deve poter svegliare nel caso di terremoto notturno. Secondo la mitologia Giapponese, i terremoti sono causati dai movimenti di un gigantesco pesce gatto sul quale il Giappone è adagiato, da questo mito il nome del servizio.

Il servizio di previsione dei terremoti, supportato dalle sopracitate applicazioni, riesce ad anticipare il verificarsi di una scossa sismica abbastanza importante basandosi sull'emissione di Onde P, sempre precedenti all'evento e quindi ottimi segnali per la previsione. Il messaggio viene inviato al telefono dell'utente appena la previsione viene confermata da almeno 1000 sismografi sparsi per il territorio. Dopo i calcoli necessari per stimare l'entità del sisma i risultati vengono mostrati sullo schermo del cellulare, insieme al tempo rimasto prima della scossa.

Le applicazioni riportate sono tutte scaricabili gratuitamente. Sistemi simili sono forniti anche agli utenti di AU, DoCoMo e SoftBank, il metodo di previsione, però, non è ben chiaro. La fruizione di massa delle applicazioni di previsione mostra un nuovo bisogno primario dei giapponesi: "Ogni volta che sento l'avviso mi riparo sotto il tavolo, è come un segnale anti-aereo" commenta UnConiglioNero su Twitter.

Il terremoto in tasca

Il terremoto in tasca

Il terremoto in tasca

Commenti (15)

Scrivi un commento
Bona scrive:
Applicazione utilissima, dovrebbero distribuirla in tutto il mondo e magari svilupparla per altri pericoli
Postato il 9 Aprile 2011 @ 18:50 Rispondi a Bona
GioRix scrive:
wow, sta cosa potrebbe essere veramente utile. purtroppo non può fare niente per gli tsunami a seguire del sisma, ma già essere avvisati della scossa potrebbe salvare molte vite (e sperom)
Postato il 9 Aprile 2011 @ 18:50 Rispondi a GioRix
Zero95 scrive:
davvero utile qst applicazione
GioRix, ma già essere avvisati della scossa potrebbe salvare molte vite
quoto
Postato il 9 Aprile 2011 @ 19:07 Rispondi a Zero95
ShinjiIkari scrive:
Sono milioni di anni luce davanti a noi in quanto tecnologia.
Postato il 9 Aprile 2011 @ 19:16 Rispondi a ShinjiIkari
Bona scrive:
ShinjiIkariSono milioni di anni luce davanti a noi in quanto tecnologia.
Azz, io sarò un pessimista nei confronti del popolo italiano, ma tu proprio ci releghi all'età delle caverne
Postato il 9 Aprile 2011 @ 19:17 Rispondi a Bona
shinichi77 scrive:
...è ormai passato solo un mese dalla catastrofe e mi sono accorto che in questo lasso di tempo i giapponesi si sono dati da fare con una forza di volontà abnorme, non hanno mai esitato, non si sono mai arresi, basti pensare che in una sola settimana dal terremoto avevano già recuperato un' autostrada... inoltre è proprio in questo mese che hanno dimostrato la propria competenza sia nel settore dell' architettura che in quello della tecnologia delle comunicazioni (per esempio le dome house...), e adesso quest' applicazione che pur essendo molto semplice è in grado di salvare molte vite: sono un popolo davvero da ammirare...
Postato il 9 Aprile 2011 @ 19:41 Rispondi a shinichi77
CeeBee scrive:
Ormai è chiaro che i giapponesi si stanno risolevando, cercando di prevenire guai futuri.
Postato il 9 Aprile 2011 @ 19:44 Rispondi a CeeBee
lycos scrive:
ora le applicazioni e gli Apple devices (iPhone, iPod Touch, iPad) rivelano la loro utilità
Postato il 9 Aprile 2011 @ 20:28 Rispondi a lycos
argon scrive:
CeeBeeOrmai è chiaro che i giapponesi si stanno risolevando, cercando di prevenire guai futuri.
Basti pensare ke hanno ricostruito in sei giorni un'autostrada, quando in italia ci vogliono anni
Postato il 9 Aprile 2011 @ 23:13 Rispondi a argon
Ironqueen91 scrive:
argonBasti pensare ke hanno ricostruito in sei giorni un'autostrada, quando in italia ci vogliono anni
sempre se viene completata
a parte gli scherzi questo è un servizio utilissimo e come ho già detto una volta i Giapponesi non finiranno mai di stupirmi ^^
Postato il 10 Aprile 2011 @ 01:25 Rispondi a Ironqueen91
oppure Password dimenticata?